DAM Academy è un marchio registrato Teorema srl

Accademia di fotografia a Roma: perché scegliere DAM Photography

Dire che il fotografo fa soltanto le fotografie è piuttosto riduttivo. Tutti sono in grado di farle, considerando la disponibilità immediata data dagli smartphone. Ma per il fotografo professionista, lo scatto di una foto ha dietro un lavoro in cui è richiesta pazienza, creatività e spirito di sacrificio.

Poi c’è un’altra questione che rende questo mestiere particolarmente complesso: la libertà d’azione. Un fotografo deve sempre cogliere le richieste del cliente, accontentarlo e capire cosa vuole che venga trasmesso con un singolo scatto.

Quindi, per diventare fotografo bisogna avere passione e talento, che si possono esprimere al massimo del potenziale soltanto frequentando il miglior corso di fotografia Roma.

Quanto si guadagna a fare il fotografo?

Il lavoro di fotografo può essere remunerativo, ma deve essere in grado di affermarsi in un mondo complesso come quello della fotografia professionale.

All’inizio il suo guadagno è minimo o irrisorio, ma una volta che riesce ad acquisire un certo numero di clienti oppure a collaborare con qualche rivista o blog di moda, potrebbe realmente guadagnare tanto.

Per quanto riguarda le tariffe, queste aumentano con l’aumentare della sua notorietà. Se, all’inizio, è di 100 euro a servizio, potrebbe col tempo lievitare fino a 300 euro, per arrivare poi alla cifra consistente di 1.000 euro.

Questo aumento progressivo dipenderà anche molto dal numero di clienti. Sulla piazza esistono fotografi che sono partiti da 200-300 euro al mese e sono poi arrivati a guadagnarne più di 1.500 euro.

Nel caso in cui vengano superati i 5.000 euro di guadagno annuale complessivo, il fotografo è costretto ad aprire una Partita IVA; di conseguenza, aumenteranno le spese da sostenere poiché ci saranno delle tasse da elargire allo Stato italiano.

Quindi, essendo un libero professionista come tanti altri, il mestiere di fotografo presuppone tanta passione e una certa dose di sacrificio per portare avanti il proprio lavoro.

Dove studiare fotografia? Perché scegliere un livello universitario?

Per studiare fotografia in Italia, ci sono due possibili soluzioni formative:

  • un’accademia di Fotografia o una facoltà di Fotografia, dove verrà rilasciata una laurea;
  • un corso professionale di fotografia.

Nel primo caso occorre possedere un diploma di scuola superiore e frequentare l’accademia belle arti di Roma con indirizzo fotografia, che propone il DAM, mentre nel secondo caso viene organizzato da un ente, che stabilirà il titolo d’accesso e da cui si otterrà un’attestazione di professionalità, come il corso di fotografia a Roma con certificato della Regione Lazio, oppure il Bachelor Degree Triennale offerto da DAM Academy.

Che scuola si deve fare per fare la fotografa?

Si può diventare fotografa in modo autonomo, ossia imparare da sola, oppure frequentando l’università oppure dei corsi organizzati da enti.

È ovvio che è necessario possedere un diploma di scuola superiore. Ma quale? Il liceo artistico, che offre diversi indirizzi di studio e vanno dai più classici ai più moderni e innovativi.

Siccome viene insegnato agli studenti la padronanza dei linguaggi grafici, maturando in questo modo una propria prospettiva estetica e una propria tecnica, è quindi la scuola ideale da cui partire per intraprendere una futura carriera nel mondo della fotografia.

I CORSI DAM ACADEMY

FOTOGRAFIA

ADV & POST PRODUCTION

CINEMA &

NEW MEDIA

GRAPHIC E WEB

COMMUNICATION

EVENT

MANAGEMENT